Articolo pubblicato su FiscoOggi (https://fiscooggi.it/)

Dati e statistiche

Entrate tributarie gennaio-febbraio:
notevoli risultati in soli due mesi

Il primo bimestre del 2017 evidenzia una crescita del 3,1% con un gettito complessivo di 64.614 milioni di euro. Complice anche il canone Rai con i suoi versamenti in aumento

Thumbnail
I primi due mesi del 2017 registrano una crescita delle entrate tributarie del 3,1% rispetto allo stesso periodo dell’anno precedente, per un totale di 64.614 milioni di euro. A questo importante risultato hanno contribuito tutte le principali imposte.
Infatti i dettagli sull’andamento bimestrale dei singoli tributi rilevano dati positivi sia nel settore delle imposte dirette sia in quello delle imposte indirette come si evince dai dati diffusi dal dipartimento delle Finanze attraverso il Bollettino corredato da Appendici statistiche e Nota tecnica.
 
Imposte dirette
Hanno contabilizzato un introito complessivo pari a 39.389 milioni di euro, in aumento dell’1,9% (+729 milioni di euro) rispetto allo stesso periodo del 2016.
Nello specifico, si è comportata molto bene l’Irpef con un introito pari a 35.173 milioni di euro in aumento di 530 milioni di euro (+1,5%) grazie anche al contributo positivo delle ritenute da lavoro dipendente (+1,6%).
Stessa cosa per quanto riguarda l’Ires che registra un incremento di 183 milioni di euro (+34,5%) rispetto allo stesso periodo dell’anno precedente.
 
Corretto al ribasso, invece, il dato relativo alle entrate per le imposte sostitutive sui redditi da capitale e sulle plusvalenze (-188 milioni di euro, pari a -29,8%) e quelle relative all’imposta sostitutiva sul valore dell’attivo dei fondi pensione (-10 milioni di euro, pari a -1,5%).
 
A infoltire i dati di gennaio –febbraio è stato il notevole apporto proveniente del gettito di altri tributi, in particolare la cosiddetta voluntary disclosure, introdotta proprio per incentivare la regolarizzazione di capitali finora nascosti al Fisco. I versamenti censiti sono statti di 278 milioni di euro, con un aumento di 162 milioni di euro rispetto allo stesso periodo dello scorso anno.
 
Imposte indirette
Significativa poi, sono i dati che si registrano per le imposte indirette, + 5,2% (cioè +1.240 milioni di euro ) rispetto all’anno scorso, per un totale di gettito che ammonta a 25.225 milioni di euro.
 
Analizzando le singole voci: l’Iva incassa 14.218 milioni di euro con un incremento di 712 milioni di euro (+5,3%). L’andamento positivo è rispecchiabile sia sugli scambi interni (+2,1%) anche grazie all’effetto dello split payment, sia per le importazioni (+26,1%).
 
Il settore delle transazioni assiste ad una leggero ribasso per quanto riguarda l’imposta di registro, in diminuzione del 6,0%, mentre l’imposta di bollo incassa un segno positivo rispetto allo stesso periodo dell’anno precedente (+221 milioni di euro).
Le entrate dell’accisa sui prodotti energetici, loro derivati e prodotti analoghi (oli minerali) si attestano a 3.077 milioni di euro (-0,3% rispetto allo stesso periodo dell’anno scorso); il gettito dell’accisa sul gas naturale per combustione (gas metano) ha generato entrate per 559 milioni di euro con un aumento di +1,3%.
 
Aumentano le entrate per i giochi
Continuano a crescere le entrate relative ai giochi, con un incassato pari a 2.370 milioni di euro, nel complesso una crescita significativa del 15,0%
 
Entrate da accertamento e controllo
Leggera flessione del gettito per le entrate derivanti dall’attività di accertamento e controllo, con una variazione negativa dello 0,7% in raffronto ai primi mesi dello scorso anno. Il dato derivante dal controllo è di 1.252 milioni e si riferisce solo ai ruoli dei tributi erariali. Il trend riflette la diminuzione di introito dei ruoli riferiti alle imposte dirette (-37 milioni di euro, pari a -4,9%) e l’aumento di quello dei ruoli riferiti alle imposte indirette (+28 milioni di euro, paria a +5,5%).
 
 
URL: https://www.fiscooggi.it/rubrica/dati-e-statistiche/articolo/entrate-tributarie-gennaio-febbraio-notevoli-risultati-soli-due