Articolo pubblicato su FiscoOggi (https://fiscooggi.it/)

Giurisprudenza

Transfer pricing e royalties:
legittimo il ricalcolo del Fisco

Per escludere l’intento elusivo e garantire il rispetto del principio di libera concorrenza, occorre che i prezzi di trasferimento infragruppo siano equivalenti a quelli adottati tra imprese indipendenti

In caso di contestazione di transfer pricing, l’ufficio non deve dimostrare il vantaggio fiscale conseguito dal contribuente, ma solo l’esistenza di transazioni, tra imprese collegate, a un prezzo apparentemente inferiore a quello di mercato, mentre è il contribuente a dover provare che è stato applicato il “valore normale” (Cassazione, 9615/2019).  

Validità notifiche Pec dell’ultim’ora:
è diversa per mittente e destinatario

Lo slittamento del momento perfezionativo opera solo per chi riceve, che in tal modo non è costretto a presidiare la propria casella di posta elettronica anche dopo le 9 di sera

La notifica eseguita con modalità telematiche si definisce, per il notificante, alla data attestata dalla ricevuta di accettazione del messaggio Pec, anche se generata dopo le 21. È quanto stabilito dalla sentenza del 9 aprile 2019, n. 75, con cui la Consulta ha dichiarato l’illegittimità costituzionale dell’articolo 16-septies del decreto legge 179/2012.

Sezioni unite: l’atto amministrativo
può arrivare tramite postino privato

La disciplina relativa alle notificazioni ha subito una costante evoluzione, in linea con le direttive Ue orientate nel senso della progressiva liberalizzazione del particolare settore

Nel periodo in cui la riserva legale a favore del fornitore del servizio postale universale riguardava gli atti giudiziari e quelli concernenti le violazioni al Codice della strada, non operava alcun divieto rispetto alla notificazione a mezzo di servizio di posta privata di provvedimenti di natura amministrativa (Cassazione, sentenza n. 8416/2019).