Articolo pubblicato su FiscoOggi (https://fiscooggi.it/)

Giurisprudenza

Osservatorio giurisprudenziale n. 135 Rassegna del 7 febbraio 2005

Thumbnail

Estremi: n. 24226 del 30 dicembre 2004
Argomento: Tributi erariali diretti - Irpef - Agevolazioni connesse a immobili vincolati
Precedenti: non segnalati
L'imponibile - ai fini Irpef - riguardante l'attività di locazione di immobili vincolati di cui alla legge n. 1089 del 1939, stabilito dall'articolo 11, secondo comma, della legge 30 dicembre 1991, n. 413, non è subordinato all'assolvimento degli obblighi di legge per consentire l'esercizio del diritto di prelazione dello Stato, come indicato nell'articolo 134 del Dpr n. 917 del 1986.
In particolare, l'obbligo di comunicazione allo Stato degli atti aventi a oggetto la detenzione degli immobili di interesse storico e artistico - tra i quali il contratto di locazione di specie - attiene soltanto all'esigenza di far conoscere all'Amministrazione lo stato, anche giuridico, di tali immobili e non è da riconnettersi alla previsione di un diritto di prelazione, che è riferibile esclusivamente all'ipotesi di alienazione.

Estremi: n. 654 del 14 gennaio 2005
Argomento: Tributi locali - ICI - Contratto di locazione con patto di futura vendita
Precedenti: non segnalati
Il titolare di un contratto di locazione con patto di futura vendita con l'Istituto autonomo case popolari non è titolare di un diritto reale che insiste in via diretta sul bene e non è quindi soggetto passivo tenuto al pagamento dell'Ici.
In tal caso, non è possibile neppure applicare la norma, prevista dal secondo comma dell'articolo 3 del Dlgs 30 dicembre 1992, n. 504, per la quale nei contratti locazione finanziaria il soggetto passivo dell'imposta è il locatario, perché si tratta di una disposizione di carattere innovativo, in vigore dal 1° gennaio 1998 e perciò non applicabile ai periodi di imposta oggetto della sentenza.

Estremi: n. 333 dell'11 gennaio 2005
Argomento: Contenzioso tributario - Notificazioni - Invio di plico in busta chiusa
Precedenti: non segnalati
La notificazione dell'appello a mezzo posta in busta chiusa non comporta inesistenza della notificazione bensì semplice irregolarità sanabile con la costituzione in giudizio della controparte.
Secondo la Cassazione, pertanto, il giudice di appello ha errato nel ritenere che nel giudizio di appello non si fosse costituito un valido rapporto processuale, a causa della inesistenza dell'atto di appello e, conseguentemente, di qualsiasi efficacia sanante della costituzione in giudizio della parte appellata.

Estremi: n. 24235 del 30 dicembre 2004
Argomento: Tributi locali- ICI - Base imponibile di fabbricati del gruppo D
Precedenti: non segnalati
In tema di imposta comunale sugli immobili (Ici), il provvedimento di attribuzione della rendita catastale al fabbricato, che sia classificabile nel gruppo catastale D, ma non ancora iscritto in catasto, e che sia interamente posseduto da un'impresa e distintamente contabilizzato, ha natura costitutiva e non dichiarativa. Esso, pertanto, non ha efficacia retroattiva e non si applica per i periodo d'imposta precedenti all'attribuzione della rendita, in relazione ai quali trova applicazione il criterio del costo contabile dell'immobile.

Estremi: n. 24230 del 30 dicembre 2004
Argomento: Agevolazioni tributarie - Esenzione decennale IRPEG per le imprese operanti nel Mezzogiorno - SAS trasformata in società di capitali
Precedenti: non segnalati
In tema di agevolazioni tributarie, l'esenzione dell'imposta sul reddito delle persone giuridiche, prevista dall'articolo 105 del Dpr n. 218 del 1978 (sostituita dall'esenzione di cui all'articolo 14 della legge n. 64 del 1986), non può trovare applicazione nei confronti di una società in accomandita semplice che si sia trasformata in società di capitali.

Estremi: n. 24150 del 29 dicembre 2004
Argomento: Tributi locali - ICI - Esenzioni per gli immobili locati alle province
Precedenti: non segnalati
In tema di Ici, l'esenzione prevista dal Dlgs n. 504 del 1992 in favore dei proprietari (o usufruttuari) degli immobili utilizzati dai soggetti pubblici di cui all'articolo 87, comma primo, lettera c), del Tuir, non è applicabile all'immobile dato in locazione a una Provincia, che nella specie lo aveva destinato a edificio scolastico.



URL: https://www.fiscooggi.it/rubrica/giurisprudenza/articolo/osservatorio-giurisprudenziale-n-135-rassegna-del-7-febbraio-2005