Articolo pubblicato su FiscoOggi (https://fiscooggi.it/)

Immobili

Mercato residenziale: in ripresa
le compravendite nel 1° trimestre

Si registra un trend positivo nei primi tre mesi del 2021, trainato dagli scambi nel Nord Est e nelle grandi città, con Genova in testa. Numeri in crescita anche nel segmento di pertinenze e box

Sono da oggi disponibili, nella sezione relativa alle pubblicazioni dell’Osservatorio del mercato immobiliare dell’Agenzia delle entrate, le Statistiche trimestrali del primo trimestre 2021. Una sintesi dell’andamento del mercato immobiliare residenziale italiano, che a partire da questo trimestre, il report presenta nuovi dati di maggior dettaglio sugli scambi delle abitazioni in Italia  

Il mercato non residenziale
recupera quanto perso nel 2020

Forte crescita dei volumi compravenduti nei primi tre mesi del 2021 in tutti i comparti e nel mese di marzo quasi triplicate le operazioni immobiliari rispetto all’anno precedente

I primi dati del 2021 mostrano evidenti segni di ripresa del mercato immobiliare: è possibile trovare tutte le informazioni statistiche all’interno del documento “Non Residenziale - Statistiche I trimestre 2021”, curato dall’ufficio Statistiche e Studi della direzione centrale Servizi Estimativi e Osservatorio del Mercato immobiliare dell’Agenzia delle entrate, da oggi disponibile sul sito internet dell’Agenzia

Mercato immobiliare non residenziale,
il forte calo 2020 visto dal territorio

Nel Rapporto Omi sono presenti, oltre ai dati aggregati, anche quelli relativi alle principali città e province italiane, che confermano la diminuzione generalizzata e consistente, pur con qualche eccezione

Pubblicato oggi il Rapporto Immobiliare annuale dedicato al settore non residenziale, redatto a cura dall’Osservatorio del mercato immobiliare, in collaborazione con l’Associazione italiana leasing (Assilea). I dati hanno mostrato un 2020 molto critico, in cui si è bruscamente arrestata la ripresa dei volumi delle compravendite, che stava progressivamente recuperando il doppio crollo del 2008-2009