Articolo pubblicato su FiscoOggi (https://fiscooggi.it/)

Normativa e prassi

Superbonus 110%: via libera al modello
per la cessione o lo sconto in fattura

Oltre alla modulistica, necessaria a comunicare in via telematica all’Agenzia le opzioni alternative, una circolare con le principali novità e gli adempimenti a carico degli operatori

Arrivano i chiarimenti di carattere interpretativo sull’eccezionale misura di sostegno all’economia all’insegna della crescita e degli investimenti “green”. Con la circolare n. 24/2020 l’Agenzia, fornisce un primo quadro sul Superbonus per gli interventi finalizzati al risparmio energetico e riduzione del rischio sismico. In un provvedimento, inoltre, il modello e le istruzioni per l’opzione “sconto in fattura” o “cessione del credito”  

Cessione del credito da ecobonus:
la procedura è nella piattaforma

Il cessionario deve attendere che lo sconto d’imposta ricevuto da parte dei clienti per le spese sostenute nel 2019 sia pubblicato nell’apposita area accessibile dal sito delle Entrate

Il credito d’imposta maturato nel 2019 riguardante spese sostenute dai committenti per interventi di riqualificazione energetica nello stesso anno, e già comunicato o da comunicarsi entro il 28 febbraio 2020, può essere ceduto ad altri subfornitori del cessionario o ripartito in dieci rate utilizzabili in compensazione, attraverso un preciso iter procedurale. Lo chiarisce l’Agenzia delle entrate con la risposta n. 255/2020

Tante detrazioni da sismabonus
quanti sono gli immobili censiti

L’Agenzia delle entrate fornisce la precisazione sulla misura dell’agevolazione attraverso i propri documenti di prassi che, nel tempo, hanno chiarito gli ambiti della norma originaria

In caso di interventi di miglioramento sismico, che comportino la suddivisione di un unico immobile non abitativo in più unità della stessa tipologia, per l'individuazione del limite di spesa ai fini del sismabonus, vanno considerate le singole unità censite in catasto prime dell'inizio dei lavori e non quelle risultanti alla fine degli stessi (risposta n. 256/2020)