Articolo pubblicato su FiscoOggi (https://fiscooggi.it/)

Normativa e prassi

L’esenzione “parziale” dalle imposte
ammette la cooperativa al Superbonus

A determinare l’inclusione tra i beneficiari della maxi agevolazione, l’aver assoggettato a Ires i redditi diversi da quelli provenienti dalla propria attività caratteristica prevalente

La cooperativa sociale, che riveste contemporaneamente la qualifica di cooperativa di produzione e lavoro, in linea di principio esente dalle imposte sui redditi, la quale ha assoggettato a tassazione la quota dell'utile destinato a riserva legale a partire dall'anno 2012, può accedere al Superbonus, in quanto esente solo parzialmente. Lo afferma l’Agenzia, con la risposta n. 47/2022  

Valido il credito d’imposta locazioni
per l’affitto del centro commerciale

Il bonus è fruibile a prescindere dal fatto che gli affittuari dei rami di azienda, o i sublocatori degli spazi commerciali, possano essere a loro volta beneficiari della misura agevolativa

Può fruire del “bonus affitti” la società che tramite un contratto di locazione stipulato con un Fondo ha a disposizione un immobile sede di un centro commerciale. Tale contratto rientra tra le categorie agevolabili ai sensi del decreto “Rilancio”, essendo il fabbricato locato destinato allo svolgimento dell’attività commerciale, inclusa nella norma di favore (risposta n. 43/2022)

Ammessa la riapertura della partita Iva
per esercitare la rivalsa dell’imposta

Determinante la circostanza che il professionista, persona fisica, non si sia "estinto" come accade per le persone giuridiche ma abbia continuato a esercitare la propria medesima attività

Una contribuente cui è stata contestata una violazione per indebita fruizione del regime di vantaggio per l’imprenditoria giovanile, definita tramite adesione, e che ha chiuso la propria partita Iva, può riaprirne una nuova al solo scopo di esercitare la rivalsa dell’imposta corrisposta in sede di adesione (risposta n. 41/2022)