Articolo pubblicato su FiscoOggi (https://fiscooggi.it/)

Normativa e prassi

Invio telematico dei corrispettivi,
criticità e soluzioni interpretative

L’Agenzia fa un quadro delle regole generali previste dal nuovo obbligo e chiarisce alcuni aspetti in considerazione dei dubbi e delle segnalazioni pervenute da operatori e cittadini

Sono soggette all’obbligo dello scontrino telematico, le operazioni di trasporto internazionale che non avvengono con nave, aereo o treno. Memorizzazione e trasmissione sono un unico adempimento: la mancanza di una delle due comporta l’applicazione delle sanzioni. Sono alcuni dei chiarimenti contenuti nella circolare n. 3/E del 21 febbraio.  

Cresce la platea dei codici tributo
tra new entry e ridenominazioni

Quelli nuovi sono istituiti a seguito della misura che ha esteso l’uso dell’F24 ai pagamenti per la registrazione degli atti privati. Per tutti l’operatività decorre dal prossimo 2 marzo

Istituiti i codici tributo per consentire il versamento delle somme dovute per la registrazione degli atti privati, in linea con il provvedimento dell’Agenzia del 27 gennaio scorso. Inoltre, sono stati appositamente ridenominati i codici relativi agli avvisi di liquidazione emessi dalle Entrate. A stabilirlo, la risoluzione n. 9/E del 20 febbraio 2020.

Gli studenti non pagano il Bollo
per certificazioni e documentazioni

E rimanendo in argomento, sul sito internet dell’Agenzia sono disponibili tutte le istruzioni necessarie per chiedere l'eventuale rimborso delle tasse scolastiche versate e non dovute

Niente Bollo sugli atti relativi a iscrizioni, frequenze, esami e qualsiasi altro documento necessario per il percorso scolastico degli studenti dal nido all’università. L’esenzione è applicabile in via generale. Inoltre, al rimborso delle tasse scolastiche ci pensa l’Agenzia delle entrate mediante procedura automatizzata. È il contenuto della risposta n. 3/2020 relativa a un consulenza giuridica