Articolo pubblicato su FiscoOggi (https://fiscooggi.it/)

Normativa e prassi

Agevolazioni Zfu Genova:
il decreto con gli ammessi

Tre distinti elenchi per tre diverse tipologie di beneficiari: i contribuenti che possono fruire del bonus senza condizioni e quelli che devono effettuare alcuni adempimenti necessari

ponte Morandi

È in Rete, sul sito del ministero dello Sviluppo economico il decreto firmato lo scorso 17 luglio con gli elenchi di imprese e lavoratori autonomi ammessi alle agevolazioni fiscali previste per coloro che operano all’interno del territorio fortemente danneggiato dal crollo di un tratto del viadotto Polcevera, il ponte Morandi a Genova, avvenuto il 14 agosto 2018.
 
In particolare, si tratta di tre liste – allegate al Dm in argomento – di contribuenti che hanno presentato domanda di accesso ai benefici entro l’ultimo termine del 20 giugno 2019 (ultimo perché frutto di una proroga finalizzata a consentire il più ampio accesso alle agevolazioni riconosciute dalla legge).
 
La prima contiene l’elenco dei fruitori “incondizionati”; la seconda quello degli imprenditori per i quali la concessione dei benefici è subordinata all’avvio dell’attività nella zona franca urbana di Genova entro il 31 dicembre 2019 (che dovrà essere comunicato al Mise tramite la procedura informatica disponibile sul sito dello stesso ministero che consente la trasmissione della dichiarazione sostitutiva di atto notorio); nella terza e ultima lista è riportato l’elenco di coloro per i quali l’efficacia dell’assegnazione del bonus è condizionata dalla trasmissione al Mise, entro e non oltre il prossimo 30 settembre, della documentazione necessaria a consentire la richiesta delle informazioni antimafia mediante consultazione della banca dati nazionale unica.
 
Detto ciò, ricordiamo che le agevolazioni, in sintesi, consistono nell’esenzione dalle imposte sui redditi, dall’Irap, dall’imposta municipale propria e nell’esonero dal versamento dei contributi previdenziali e assistenziali, con esclusione dei premi per l’assicurazione obbligatoria infortunistica, a carico dei datori di lavoro, sulle retribuzioni da lavoro dipendente (articolo 8, Dl n. 109/2018).
E ancora che, con provvedimento del 31 luglio 2019, l’Agenzia delle entrate ha approvato modalità e termini per fruire dei benefici (vedi articolo “Agevolazioni Zfu Genova: ecco modalità e termini di fruizione”) e con risoluzione n. 73/E del 5 agosto il codice tributo “Z161” da riportare nel modello di versamento unificato F24.
 
Per ulteriori informazioni, infine, rinviamo alla scheda informativa disponibile sul sito del Mise.

URL: https://www.fiscooggi.it/rubrica/normativa-e-prassi/articolo/agevolazioni-zfu-genova-decreto-ammessi