Articolo pubblicato su FiscoOggi (https://fiscooggi.it/)

Normativa e prassi

Approvati i coefficienti Imu 2023
per i fabbricati commerciali “D”

Con la richiesta di attribuzione della rendita catastale, anche per tali immobili si potranno applicare le ordinarie modalità di calcolo della base imponibile ai fini dell’imposta

immagine generica illustrativa

Nuovi coefficienti Imu e Impi (Imposta immobiliare sulle piattaforme) per i fabbricati appartenenti al gruppo D. Si tratta degli immobili industriali e commerciali come capannoni, impianti fotovoltaici, centri commerciali. I nuovi coefficienti per il calcolo delle imposte, approvati con il decreto del ministero dell’Economia e delle Finanze del 13 febbraio 2023, pubblicato nella Gazzetta Ufficiale n. 49/2023, mandano in pensione il vecchio metodo di calcolo per determinare le imposte.

In base all’articolo 1, comma 746 della legge 160/2019 per i fabbricati posseduti dalle imprese, classificabili nel gruppo  catastale  D,  non  iscritti  in  catasto, fino al momento della richiesta dell'attribuzione della rendita il valore è determinato sulla base dei costi storici di acquisto o di costruzione, in quanto sprovvisti della stessa rendita catastale. I valori storici poi erano attualizzati tramite dei coefficienti approvati da un decreto ministeriale che tiene conto dei valori Istat sull’andamento dei costi di costruzione di un capannone.

I nuovi coefficienti valgono anche ai fini del calcolo dell’Impi, l’imposta immobiliare sulle piattaforme marine. L’imposta è stata istituita dall’articolo 38 del Dl 124/2019 sulle piattaforme marine, a partire dal 2020, in sostituzione di ogni altra imposizione immobiliare  locale  ordinaria sugli stessi manufatti.

Di seguito la tabella pubblicata dal decreto del Mef con i nuovi coefficienti:

tabella

 

URL: https://www.fiscooggi.it/rubrica/normativa-e-prassi/articolo/approvati-coefficienti-imu-2023-fabbricati-commerciali-d