Articolo pubblicato su FiscoOggi (https://fiscooggi.it/)

Normativa e prassi

Atenei non statali: detrazioni
per zona e area disciplinare

Confermati dal Miur gli importi massimi su cui calcolare lo sconto dall’imposta per spese sostenute nel 2020 per la frequenza di corsi universitari presso gli istituti privati

immagine generica illustrativa

Pubblicato ieri, 22 febbraio, in Gazzetta ufficiale, con la serie generale n. 44/2021, il decreto 30 dicembre 2020 del ministero dell’Università e della ricerca che conferma gli importi limite per il calcolo della detrazione sulle spese effettuate, nel corso del 2020, per la frequenza di corsi di laurea, magistrale e a ciclo unico o per la partecipazione a corsi di dottorato, di specializzazione e ai master universitari di primo e secondo livello.
Il provvedimento del Miur conferma, in sintesi, per l’anno d’imposta 2020 gli stessi importi validi per l’anno precedente.

All’articolo 1 del decreto pubblicato ieri (come disposto dal Tuir, all'articolo 15, comma 1 lettera e) troviamo le due tabelle con gli importi massimi su cui è possibile calcolare la detrazione, in base alle diverse aree disciplinari delle facoltà frequentate e alla zona geografica dove ha sede l’università presso la quale i soggetti sono iscritti.

La prima tabella si riferisce alla spesa massima ammessa alla detrazione per la prossima dichiarazione dei redditi, per le tasse e i contributi di iscrizione per la frequenza dei corsi di laurea, laurea magistrale e laurea magistrale a ciclo unico, delle università non statali:

Area disciplinare
corsi istruzione
Nord Centro Sud e isole
Medica € 3.700 € 2.900 € 1.800
Sanitaria € 2.600 € 2.200 € 1.600
Scientifico-Tecnologica € 3.500 € 2.400 € 1.600
Umanistico-sociale € 2.800 € 2.300 € 1.500

La seconda tabella si riferisce ai corsi post-laurea:

Spesa massima detraibile Nord Centro Sud e isole
Corsi di dottorato, di specializzazione e
master universitari di primo e di secondo livello
€ 3.700 € 2.900 € 1.800


Agli importi indicati nelle tabelle, specifica il decreto Miur pubblicato ieri, va sommato quello della tassa regionale per il diritto allo studio.

Nell'Allegato 1 al decreto del Miur sono elencate, per agevolare la lettura e la comprensione delle suddivisioni, le classi di laurea, di laurea magistrale e di laurea magistrale a ciclo unico, con le aree disciplinari a cui i corsi devono fare riferimento, e le zone geografiche di appartenenza di ogni singola Regione.

 

URL: https://www.fiscooggi.it/rubrica/normativa-e-prassi/articolo/atenei-non-statali-detrazioni-zona-e-area-disciplinare