Articolo pubblicato su FiscoOggi (https://fiscooggi.it/)

Normativa e prassi

Ausili "per vocazione", l'Iva è agevolata

I sussidi informatici scontano l'imposta ridotta se unicamente utilizzabili da persone con handicap. Non occorre produrre documentazione sanitaria

Thumbnail
E' applicabile l'Iva agevolata al 4 per cento, senza la necessità di acquisire alcuna certificazione sanitaria, alle cessioni di ausili informatici, di cui intende dotarsi un istituto per ciechi, se i sussidi, per le loro caratteristiche tecniche, possono essere utilizzati esclusivamente da persone non vedenti. La precisazione arriva dalla risoluzione n. 175/E del 20 luglio 2007, con cui l'agenzia delle Entrate torna sulle condizioni per usufruire dell'Iva ridotta in caso di acquisto di sussidi tecnici e informatici rivolti a facilitare l'autosufficienza e l'integrazione dei portatori di handicap.

Nel documento di prassi, i tecnici dell'Amministrazione finanziaria hanno premesso che l'agevolazione per i sussidi tecnici e informatici è da considerarsi "personale" e dunque applicabile "alle sole cessioni effettuate direttamente nei confronti dei soggetti disabili o di coloro che l'abbiano a carico", previa esibizione della prescrizione che attesta il "collegamento funzionale" tra il sussidio e la menomazione e del certificato attestante l'invalidità funzionale permanente.

Tuttavia, ha proseguito l'Agenzia, l'aliquota Iva agevolata al 4 per cento è applicabile anche nel caso proposto, se gli ausili informatici, per le loro caratteristiche tecniche, si prestano a un utilizzo unico ed esclusivo da parte dei soggetti non vedenti "non sussistendo incertezze in merito alla loro funzione di sostegno". Se quindi si tratta effettivamente di ausili che "per vocazione" (concetto già contenuto nella risoluzione n. 253/E del 2002) sono utilizzabili esclusivamente da malati affetti da menomazioni funzionali permanenti, non è inoltre necessario produrre alcuna certificazione sanitaria.
URL: https://www.fiscooggi.it/rubrica/normativa-e-prassi/articolo/ausili-vocazione-liva-e-agevolata