Articolo pubblicato su FiscoOggi (https://fiscooggi.it/)

Normativa e prassi

E- fatture scartate dallo Sdi:
sanzioni e termini di applicazione

Per il primo semestre del 2019 penalità ridotte a chi sana entro il termine previsto per la presentazione della liquidazione Iva o entro la liquidazione successiva

fatture elettroniche

La fattura elettronica o il lotto di fatture elettroniche scartate dal Sistema di interscambio (Sdi) devono essere considerate non emesse. Lo ha stabilito il provvedimento del 30 aprile 2018, attuativo dell’articolo 1 del Dlgs n. 127/2015, modificato, da ultimo, dal successivo provvedimento del 30 maggio 2019. Con il principio di diritto n. 23 dell'11 novembre 2019, l’Agenzia delle entrate precisa quali sono le sanzioni applicabili a tale violazione.
 
Il documento, in particolare, specifica che la mancata emissione della fattura nei termini previsti, cui va equiparata la tardività dell’adempimento (circolare n. 23/1999), comporta l’applicazione delle sanzioni stabilite dall’articolo 6 del Dlgs n. 471/1997, ossia, per ciascuna violazione:

  • fra il 90 e il 180% dell’imposta relativa all’imponibile non correttamente documentato, con un minimo di 500 euro
  • da 250 a 2mila euro se la violazione non ha inciso sulla corretta liquidazione del tributo (ipotesi introdotta dal Dlgs n. 158/2015 a decorrere dal 1° gennaio 2016).  

Il principio di diritto precisa, inoltre, che non sono cumulabili, ma alternativi tra loro, gli istituti del "concorso di violazioni e continuazione" (articolo 12, Dlgs n. 472/1997) e del "ravvedimento operoso"(articolo 13, Dlgs n. 472/1997).
 
Tuttavia, aggiunge l’Agenzia, l’articolo 10, comma 1, del Dl n. 119/2018, ha stabilito che per il primo periodo di applicazione dell’obbligo di fatturazione elettronica tramite Sdi (primo semestre del 2019), le sanzioni previste dall’articolo 1, comma 6, Dlgs n. 127/2015 (che rimandano a quelle su richiamate contenute nell’articolo 6 del Dlgs n. 471/1997):

  • non trovano applicazione in caso di fatturazione elettronica regolarmente emessa entro il termine di effettuazione della liquidazione periodica Iva relativa all’operazione documentata
  • sono ridotte dell’80%, se la fattura elettronica è emessa entro il termine di effettuazione della liquidazione Iva del periodo successivo, riduzione che si applica sino al 30 settembre 2019 per i soli contribuenti che effettuano la liquidazione mensile (circolare n. 14/2019, vedi articolo “E-fattura: nuovi chiarimenti in una circolare tutta dedicata”).
URL: https://www.fiscooggi.it/rubrica/normativa-e-prassi/articolo/e-fatture-scartate-dallo-sdi-sanzioni-e-termini-applicazione