Articolo pubblicato su FiscoOggi (https://fiscooggi.it/)

Normativa e prassi

Fornitura di gas metano: Iva al 10%
per l’azienda con veste imprenditoriale

Per applicare l’aliquota agevolata è determinante che il rifornimento sia effettuato nei confronti di un soggetto-impresa che lo utilizza nella produzione di energia elettrica, a prescindere dall'accisa applicata

bombole di gas

La fornitura di gas metano necessaria ad alimentare gli impianti di cogenerazione da parte di una azienda ospedaliera sconta l'Iva agevolata al 10%, in quanto viene impiegato dall'azienda nella sua veste imprenditoriale, per la produzione di energia elettrica, a nulla rilevando che una parte della fornitura è assoggettata ad accisa agevolata piuttosto che a quella ridotta.
 
È questo il chiarimento dell’Agenzia delle entrate fornito con la risposta n. 105 del 15 febbraio 2021.
 
L’istante è un’azienda ospedaliera universitaria integrata, che ha aderito alla convenzione Consip gas naturale, aggiudicata ad una Srl, per la fornitura di gas metano per alimentare i due impianti di cogenerazione con motore endotermico, per la produzione di energia elettrica ad utilizzo esclusivo dei due stabilimenti ospedalieri ad essi collegati.
Ad ogni impianto di produzione è stato assegnato uno specifico contatore gas metano destinato alla misura del volume consumato per la produzione di energia elettrica.
L'azienda è assegnataria di due licenze di officina elettrica da parte dell'Agenzia delle dogane e dei monopoli, per le due strutture ospedaliere.
In qualità di produttore di energia elettrica, come stabilito dall'Adm, per il consumo di gas metano relativo alla produzione di energia elettrica, l'azienda beneficia dell'accisa nella misura agevolata (0,000135 euro/Smc) per una certa quantità di metri cubi di metano e dell'accisa nella misura ridotta (0,012498 euro/Smc) per la parte restante della quantità in metri cubi di metano.
La società aggiudicataria sta emettendo fatture per il gas metano fornito in cui vengono applicate due diverse aliquote Iva: per la parte di metri cubi di metano soggetti ad accisa agevolata viene scontata l'Iva al 10% e per la parte restante di metri cubi soggetti ad accisa ridotta l'Iva risulta applicata nella misura ordinaria.
L'azienda, considerato che la normativa vigente non prevede una simile diversa applicazione dell’imposta, come sostenuto dalla Srl, chiede di conoscere l'effettiva applicazione dell'Iva sui rifornimenti di gas metano, ritenendo di dover scontare l’Iva al 10%, a prescindere e indipendentemente dall'accisa applicata.
 
L’Agenzia delle entrate concorda con la soluzione prospettata dall’istante e ricorda che il numero 103) della Tabella A, parte terza, allegata al decreto Iva, prevede l’aliquota Iva ridotta al 10%, fra l'altro, per le forniture di "(...) gas, gas metano e gas petroliferi liquefatti, destinati ad essere immessi direttamente nelle tubazioni delle reti di distribuzione per essere successivamente erogati, ovvero destinati ad imprese che li impiegano per la produzione di energia elettrica". È questa la condizione in cui si trova l'azienda interpellante che ha ottenuto da parte dell'Adm due licenze che attestano la qualifica di produttore di energia elettrica.
 
L'azienda, dunque, risulta essere assegnataria di due licenze di officina elettrica rilasciate dalla competente Agenzia, assegnate per le predette due strutture ospedaliere per le quali la stessa azienda ha presentato apposite dichiarazioni in cui viene precisato che il gas metano prelevato è destinato "esclusivamente alla produzione di energia elettrica".
Inoltre, dai processi verbali di verificazione e ricognizione degli impianti effettuati dalle Dogane è stato accertato che l'energia elettrica e il calore, prodotti con il cogeneratore alimentato a gas naturale, vengono consumati nell'ambito ospedaliero.
 
Pertanto, l’Agenzia delle entrate ritiene che in base alla previsione normativa contenuta nel numero 103) della Tabella A, parte terza, allegata al Dpr n. 633/1972, le forniture di gas metano necessarie ad alimentare gli impianti di cogenerazione possano scontare l'Iva nella misura agevolata del 10%, non avendo alcuna rilevanza che una parte della fornitura sia assoggettata ad accisa agevolata piuttosto che a quella ridotta.
Questo perché tale fornitura viene impiegata dall'azienda, nella sua veste imprenditoriale, per la produzione di energia elettrica.

URL: https://www.fiscooggi.it/rubrica/normativa-e-prassi/articolo/fornitura-gas-metano-iva-al-10-lazienda-veste-imprenditoriale