Articolo pubblicato su FiscoOggi (https://fiscooggi.it/)

Normativa e prassi

Inps: molteplici i canali
per ottenere il modello Cu

L’Istituto previdenziale mette a disposizione la Certificazione unica non solo in via telematica, ma prevede anche l’opportunità del cartaceo, offrendo servizi per le diverse esigenze

Thumbnail
Modalità attuative relative al rilascio della Certificazione unica 2015 e i diversi canali a disposizione dell’utenza, in continuità con quanto già previsto lo scorso anno per il Cud.
Questo il contenuto della circolare Inps n. 71 dell’8 aprile 2015.
Oltre alla prevalente offerta di servizi telematici, c’è anche la possibilità, per particolari categorie di utenti o di esigenze, di ottenere la copia cartacea.
 
Sito
Chi è in possesso del Pin può scaricare e stampare la propria Certificazione unica dal sito istituzionale dell’Istituto, attraverso percorsi diversi, tutti molto intuitivi:
  • cliccando sul banner “Certificazione Unica 2015”, evidenziato nella home page
  • accedendo al menu “Servizi per il cittadino” > (pin) > Certificazione Unica 2015
  • dal menu “Elenco di tutti i servizi” > Certificazione Unica 2015.
Posta elettronica
È possibile inviare all’indirizzo “richiestaCertificazioneUnica@postcert.inps.gov.it” la richiesta di invio della Cu, trasmettendo la scansione dell’istanza e della copia del documento d’identità del richiedente, in caso si usi una posta elettronica certificata.
Nel caso, invece, si invii la richiesta con posta elettronica “semplice”, l’istanza deve contenere, oltre alla copia del documento di identità del richiedente, anche il numero di posizione della pensione presente nel cedolino ovvero, con riferimento alla prestazione temporanea percepita nell’anno di riferimento, il numero della matricola aziendale.
 
Patronati, Caf e professionisti abilitati
Possono visualizzare la Certificazione unica purché provvisti di apposita delega o mandato di assistenza e di alcuni dati relativi al cittadino.
 
Postazioni self service
Istituite presso tutte le strutture territoriali dell’Inps, consentono, tramite utilizzo del pin, di stampare la propria Certificazione unica.
 
Altri canali
Inoltre, per facilitare i cittadini meno “tecnologici”, l’Inps ha previsto modalità alternative per ottenere il rilascio della Certificazione unica 2015:
  • presso tutte le strutture territoriali dell’Istituto è disponibile almeno uno sportello dedicato
  • presso i Comuni e le altre pubbliche amministrazioni che hanno sottoscritto apposito protocollo con l’Inps è attivo un punto cliente di servizio
  • gli ultraottantacinquenni con indennità di accompagnamento, speciale o di comunicazione, possono avvalersi del servizio “Sportello mobile”, richiedendo l’invio della certificazione al proprio domicilio
  • nei casi di impossibilità ad accedere alla certificazione direttamente o delegando altro soggetto tramite i servizi indicati, si può richiedere l’invio del modello al proprio domicilio rivolgendosi al numero verde 800434320 (si aggiunge a quelli già esistenti: 803164 per i telefoni fissi, 06164164 per i cellulari)
  • i pensionati residenti all’estero possono chiamare tra le 8 e le 19 (ora italiana) ai numeri 0039-0659058000 e 0039-0659053132.
Rilascio a chi non è titolare
La Certificazione unica può essere rilasciata a una persona diversa dal titolare.
In questo caso, oltre alla domanda, devono essere presentate la delega, con cui si autorizza esplicitamente l’Istituto a rilasciare la certificazione richiesta, e copia del documento di riconoscimento dell’interessato; la persona delegata, invece, dovrà esibire il proprio documento di riconoscimento. È consentito al delegato presentarsi agli sportelli con un massimo di due deleghe.
Infine, per la consegna della Certificazione unica agli eredi del soggetto titolare deceduto, occorre una dichiarazione sostitutiva di atto di notorietà, con la quale viene attestata la qualità di erede, e copia del proprio documento di riconoscimento.
URL: https://www.fiscooggi.it/rubrica/normativa-e-prassi/articolo/inps-molteplici-canali-ottenere-modello-cu