Articolo pubblicato su FiscoOggi (https://fiscooggi.it/)

Normativa e prassi

Gli interventi forestali smaltiscono il gas ma non l'Iva

Le prestazioni "verdi" scontano l'imposta ordinaria perché non riconducibili all'attività di gestione, stoccaggio, deposito rifiuti

Thumbnail
Ai progetti di forestazione volti a compensare l'emissione di gas serra di una discarica non si applica l'aliquota Iva del 10 per cento prevista per le attività di gestione dei rifiuti. L'Agenzia con la risoluzione n. 108/E non si allinea alla soluzione prospettata dalla società che realizza e gestisce l'intervento filo-ambientale, precisando che non c'è analogia tra il coordinamento del progetto e le attività di gestione, stoccaggio o deposito dei rifiuti, cui si applica l'imposta in misura ridotta.
Questo, in sintesi, il parere che l'Agenzia fornisce a fronte di un interpello mosso dalla società Alfa, coordinatrice e realizzatrice del progetto di forestazione.

Nel dettaglio, l'impresa ritiene di poter applicare sulle sue prestazioni filo-ambientali l'aliquota Iva ridotta, poiché la sua attività sarebbe equiparabile a quella del gestore di una discarica. La presunta analogia scaturirebbe dal comune obiettivo che sottende l'operato di entrambi i soggetti: controllare le emissioni di gas serra e diminuirne l'impatto ambientale.

L'interpellante argomenta, infatti, a sostegno della sua tesi, che una delle modalità di smaltimento rifiuti è l'affidamento a una discarica in cambio del pagamento di una tariffa per tonnellata, all'interno della quale possono essere inserite quote per interventi di forestazione. Ai fini della fatturazione a comuni o imprese che affidano i rifiuti da smaltire, il gestore della discarica applica ex lege l'aliquota Iva del 10 per cento sull'importo previsto per lo smaltimento.
L'istante sostiene che la ratio su cui poggia l'intervento di compensazione è analoga a quella di gestione della discarica.

L'Agenzia, invece, ritiene che la gestione del progetto di forestazione non sia riconducibile ad alcuna delle operazioni che godono dell'agevolazione.
Nel fornire il parere, l'amministrazione richiama la definizione dell'articolo 183 del decreto legislativo 152/2006 su ciascuna delle attività cui si applica l'aliquota ridotta. In particolare, per "gestione" s'intende la raccolta, il trasporto, il recupero e lo smaltimento dei rifiuti e l'attività di controllo di queste operazioni, delle discariche e degli impianti di smaltimento dopo la chiusura. Con il termine "stoccaggio" si inquadrano, invece, le attività di deposito dei rifiuti preliminari allo smaltimento e quelle di recupero. Infine, viene definito "deposito temporaneo" il raggruppamento dei rifiuti effettuato, prima della raccolta, nel luogo in cui gli stessi sono prodotti.

Le prestazioni relative al progetto di forestazione devono così scontare l'Iva ordinaria del 20 per cento, in ragione del fatto che non sussiste alcuna connessione tra gli interventi "verdi" e le operazioni cui la norma accorda l'agevolazione.
URL: https://www.fiscooggi.it/rubrica/normativa-e-prassi/articolo/interventi-forestali-smaltiscono-gas-ma-non-liva