Articolo pubblicato su FiscoOggi (https://fiscooggi.it/)

Normativa e prassi

Iscrizione atenei non statali:
dal Miur i limiti di detrazione

Le soglie sono individuate tenendo conto dei diversi costi medi sostenuti dagli studenti in base all’area disciplinare della facoltà frequentata e alla sede geografica dell’università

Thumbnail

Stabiliti, con il decreto Miur del 28 dicembre 2018, pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale di ieri, gli importi massimi detraibili, nella prossima dichiarazione dei redditi, per le tasse e i contributi versati nel 2018 a università non statali, per la frequenza di corsi di laurea breve, magistrale e a ciclo unico o per la partecipazione a corsi di dottorato, di specializzazione e ai master universitari di primo e secondo livello.

I limiti (sono confermati quelli fissati per gli ultimi anni) tengono conto delle spese medie standard sostenute da uno studente per l’iscrizione agli atenei statali, differenziati in base all’area disciplinare e geografica (Nord, Centro, Sud e isole).
La procedura e gli aggiornamenti annuali sono previsti dall’articolo 15, comma 1, lettera e, del Tuir, che riconosce la detrazione Irpef del 19% delle spese sostenute “per la frequenza di corsi di istruzione universitaria presso università statali e non statali, in misura non superiore, per le università non statali, a quella stabilita annualmente per ciascuna facoltà con decreto del ministero dell'Istruzione, dell'università e della ricerca (Miur) da emanare entro il 31 dicembre, tenendo conto degli importi medi delle tasse e contributi dovuti alle università statali”.

Nella tabella che segue sono riportate le somme massime detraibili dall’imposta lorda sui redditi dell’anno 2018 per ciascuna area disciplinare e per zona geografica in cui ha sede l’ateneo.

Area disciplinare corsi istruzione Nord Centro Sud e isole
Medica € 3.700 € 2.900 € 1.800
Sanitaria € 2.600 € 2.200 € 1.600
Scientifico-Tecnologica € 3.500 € 2.400 € 1.600
Umanistico-sociale € 2.800 € 2.300 € 1.500

In allegato al decreto sono riportati i corsi di studio appartenenti alle diverse aree disciplinari e le zone geografiche di riferimento delle regioni.

Di seguito, la tabella che stabilisce la spesa massima detraibile per i corsi post-laurea.

Spesa massima detraibile Nord Centro Sud e isole
Corsi di dottorato, di specializzazione e
master universitari di primo e di secondo livello
€ 3.700 € 2.900 € 1.800

Agli importi riportati nelle tabelle deve essere aggiunta, per il calcolo definitivo della detrazione, anche la tassa regionale per il diritto allo studio.

URL: https://www.fiscooggi.it/rubrica/normativa-e-prassi/articolo/iscrizione-atenei-non-statali-dal-miur-limiti-detrazione