Articolo pubblicato su FiscoOggi (https://fiscooggi.it/)

Normativa e prassi

Registrazione degli atti privati:
L’F23 lascia il posto all’F24

Per il pagamento dei tributi e dei relativi interessi, sanzioni e accessori, scende in campo il modello F24 a partire dal 2 marzo 2020, con un periodo transitorio in cui si potranno utilizzare entrambi

immagine di una porta girevole con una persona che entra e una che esce

Il versamento delle somme dovute per la registrazione degli atti privati si effettua con il modello F24 a far data dal 2 marzo prossimo.  Fino al 31 agosto 2020 può essere utilizzato anche l’F23 secondo le attuali modalità. A partire dal 1° settembre 2020, invece i suddetti pagamenti dovranno essere eseguiti esclusivamente tramite F24. La novità, introdotta in un’ottica di razionalizzazione ed efficienza delle modalità di pagamento, arriva con un provvedimento direttoriale del 27 gennaio 2020.

Versamenti unificati ad ampio raggio
Il pagamento unificato delle imposte, introdotto inizialmente dall’articolo 17 del Dlgs n. 241/1997, è stato esteso, con decreto Mef dell’8 novembre 2011, ad altri tributi (registro, bollo, imposta ipotecaria e catastale e ai relativi accessori, interessi sanzioni e tributi speciali). Al fine di semplificare l’adempimento fiscale per i contribuenti che già utilizzano il modello F24 per il pagamento di numerosi tributi, il provvedimento di oggi estende l’utilizzo dell’F24 anche alle somme da versare per la registrazione degli atti privati. In particolare, si riferisce a tutti gli atti privati soggetti a tutti gli atti privati soggetti a registrazione (in termine fisso, in caso d’uso o presentati volontariamente per la registrazione), sulla base del Dpr n. 131/1986.
Non ci sono variazioni per i versamenti, e i relativi codici tributo, riguardanti la registrazione dei contratti di locazione e affitto di beni immobili (provvedimento del 3 gennaio 2014) e la registrazione degli atti costitutivi delle start-up innovative (provvedimento del 19 luglio 2016).
Periodo transitorio
Per garantire un graduale cambio delle procedure e dei sistemi informatici, l’adozione del modello F24, nell’ambito della registrazione degli atti privati, avrà la seguente tempistica:

  • dal 2 marzo 2020 si può usare il modello F24
  • fino al 31 agosto 2020 è previsto l’utilizzo sia dell’F23 sia dell’F24
  • dal 1° settembre 2020 è stabilito l’utilizzo esclusivo dell’F24.
URL: https://www.fiscooggi.it/rubrica/normativa-e-prassi/articolo/registrazione-degli-atti-privati-lf23-lascia-posto-allf24