Articolo pubblicato su FiscoOggi (https://fiscooggi.it/)

Normativa e prassi

Spettacoli di falconeria, Iva secondo i costumi

Sono rievocazioni storiche i cui corrispettivi vanno certificati tramite il rilascio di un titolo di accesso

Thumbnail
Gli spettacoli di falconeria, in presenza di peculiari modalità di svolgimento, possono ricondursi fra le "rievocazioni storiche" di cui al n. 3 della tabella C allegata al Dpr 633/1972. Dette manifestazioni sono pertanto assoggettabili a Iva ai sensi delle disposizioni recate dall'articolo 74-quater del medesimo decreto n. 633 e i relativi obblighi di certificazione dei corrispettivi devono essere assolti con il rilascio di un titolo di accesso emesso mediante gli appositi apparecchi misuratori fiscali o biglietterie automatizzate. Il trattamento tributario degli spettacoli di falconeria e della loro riconducibilità tra le prestazioni spettacolistiche è stato chiarito dalle Entrate con la risoluzione n. 258/E del 20 settembre.
Per inquadrare la fattispecie sotto il profilo fiscale e verificare la possibilità di ricondurre o meno l'attività in esame fra le prestazioni di spettacolo, i tecnici dell'Amministrazione finanziaria hanno preliminarmente proceduto all'esame dei tratti caratteristici e degli elementi che contraddistinguono queste tipologie di eventi.
E' stato così precisato che gli spettacoli di falconeria propriamente detti non sono semplici dimostrazioni delle capacità acrobatiche di rapaci ammaestrati, ma delle vere e proprie manifestazioni spettacolistiche strutturate e organizzate. In un contesto ambientale appositamente ricostruito, i falconieri ripropongono l'antica arte venatoria intrattenendo il pubblico con esposizioni di carattere storico e scientifico concernenti l'antica tecnica della caccia con l'utilizzazione dei rapaci. In particolare, durante lo svolgimento di tali spettacoli, i falconieri, che normalmente indossano abiti d'epoca e accompagnano le esibizioni con l'utilizzo di musica medievale, raccontano al pubblico la storia della falconeria e allestiscono delle battute di caccia dimostrative al fine di celebrare l'antica tecnica venatoria e rievocarne le origini.

In presenza delle peculiari modalità di svolgimento descritte (utilizzazione di abiti e costumi medievali, impiego di accompagnamento musicale con strumenti d'epoca, esposizione storico-scientifica dell'antica tecnica di caccia con l'utilizzazione dei rapaci), quindi, gli spettacoli di falconeria possono ricondursi, dal punto di vista tributario, fra le "rievocazioni storiche" (n. 3 della tabella C allegata al Dpr 633/1972).
Ciò significa, in sostanza, che queste manifestazioni sono assoggettabili a Iva secondo le disposizioni dell'articolo 74-quater del Dpr 633/1972 e i relativi obblighi di certificazione dei corrispettivi sono assolti con il rilascio di un titolo di accesso emesso mediante gli appositi apparecchi misuratori fiscali o biglietterie automatizzate.
URL: https://www.fiscooggi.it/rubrica/normativa-e-prassi/articolo/spettacoli-falconeria-iva-secondo-costumi