Articolo pubblicato su FiscoOggi (https://fiscooggi.it/)

Normativa e prassi

Ticket sopra l’asticella del bollo,
ma l’imposta non si innesca

La norma esenta dal tributo gli atti e i documenti in materia di assicurazioni sociali obbligatorie e le ricevute dei contributi, anche quelli per l’assistenza sanitaria

Thumbnail
Il ticket è una contribuzione assistenziale obbligatoria; le ricevute di pagamento relative a contribuzioni obbligatorie sono, in assoluto, esenti dal bollo: la conseguenza è che i ticket, anche “plurimi”, non scontano il bollo.
Un sillogismo fiscale per dire che le quietanze rilasciate dalle Asl o dagli ambulatori convenzionati agli assistiti, per il pagamento del contributo alla spesa sanitaria, non devono essere assoggettate all’imposta di bollo, anche se l’importo complessivo va oltre il limite di 77,47 euro, al superamento del quale dovrebbe scattare il tributo di 2 euro.
Lo chiarisce la risoluzione n. 9/E del 15 gennaio.

Il dubbio nasce dal fatto che alcune Asl (e anche ambulatori e laboratori specialistici convenzionati con il Servizio sanitario nazionale), una volta accettate le ricette “multiple” dei medici (infatti, “….ogni ricetta può contenere fino ad un massimo di otto prestazioni della medesima branca” - articolo 2, legge 724/1994), frequentemente rilasciano agli assistiti ricevute superiori a 77,47 euro, derivanti dalla somma degli importi dovuti per ogni singola ricetta.
Un superamento scontato, considerato che il tetto massimo del ticket da corrispondere (per ogni ricetta) è attualmente fissato nella misura di 46,15 euro.

In soccorso alle perplessità interviene la disciplina specifica dell’imposta di bollo che, all’articolo 9 della tabella B, allegata al Dpr 642/1972, prevede una “assoluta” esenzione dal tributo per gli atti e i documenti in materia di assicurazioni sociali obbligatorie e per le ricevute dei contributi.
Da questa disposizione, dunque, discende il chiarimento contenuto nella risoluzione che attrae nella deroga al bollo delle ricevute di pagamento dei ticket, anche “super”, il cui versamento rappresenta una contribuzione obbligatoria richiesta ai cittadini per la partecipazione alla spesa sanitaria.
URL: https://www.fiscooggi.it/rubrica/normativa-e-prassi/articolo/ticket-sopra-lasticella-del-bollo-ma-limposta-non-si-innesca