Articolo pubblicato su FiscoOggi (https://fiscooggi.it/)

Normativa e prassi

Il versamento dei tributi ipotecari
passa dall’F23 al modello F24 Elide

L’obiettivo è la progressiva dismissione del primo modulo e la contestuale estensione del secondo, in un’ottica di razionalizzazione delle modalità di pagamento

passaggio testimone

Dal 1° gennaio 2020, i tributi dovuti per l’aggiornamento dei registri immobiliari e il rilascio di certificati e copie (imposta e tasse ipotecarie, Bollo e sanzioni) lasciano l’F23 per far posto all’F24 versamenti con elementi identificativi (Elide) e alle altre modalità previste dal provvedimento 28 giugno 2017 (vedi articolo “Tributi vari ipotecari e catastali: via il contante, ora le alternative”). Naturalmente, fino al prossimo 31 dicembre, il vecchio modello continuerà a rimanere “in servizio”.
 
A disporre il passaggio, nell’ottica di un progressivo e definitivo tramonto dell’F23 e del contestuale ampliamento del campo d’azione dell’F24, previsto dal Dm 8 novembre 2011, il   provvedimento del direttore dell’Agenzia del 28 ottobre 2019.
L’obiettivo perseguito dal legislatore – il tutto è iniziato, infatti, con il comma 36 dell’articolo 7-quater del Dl n. 193/2016 –  è quello di garantire una maggiore efficienza nella gestione dei tributi e, nello stesso tempo, un passo in più verso la semplificazione degli adempimenti fiscali.

URL: https://www.fiscooggi.it/rubrica/normativa-e-prassi/articolo/versamento-dei-tributi-ipotecari-passa-dallf23-al-modello-f24