Articolo pubblicato su FiscoOggi (https://fiscooggi.it/)

Normativa e prassi

Cooperative agricole, chiarimenti
in tema di fatturazione elettronica

I quesiti riguardano, in particolare, la progressività di emissione del documento e le modalità di comunicazione, nel caso in cui l’adempimento venga eseguito per conto dei soci

La società cooperativa agricola di conferimento può emettere la fattura per ogni singolo socio utilizzando una distinta numerazione per ciascun conferente, in modo che il documento rimanga separato dalle altre fatture emesse dal socio stesso ad altri clienti. È una delle precisazioni fornite dall’Agenzia con le risposte nn. 10, 11 e 12 a istanze di consulenza giuridica.  

Reddito agevolabile patent box:
rilevanti tutti i costi deducibili

Vanno considerati anche quelli derivanti dalle prestazioni professionali di ricerca e sviluppo di un software effettuate e fatturate dai soci dell’azienda che accede al regime di favore

Ai fini del patent box, al calcolo del reddito agevolabile proveniente dalla concessione in uso di un software concorrono tutti i costi fiscalmente deducibili connessi ai componenti positivi derivanti dall’utilizzo indiretto del programma, anche quelli per le prestazioni di R&S rese dai soci, che gli stessi devono fatturare e far confluire nel loro reddito complessivo (risposta 76/2019).

Esercizio del diritto di rivalsa
verso la stabile organizzazione

Possibile anche qualora il cessionario non residente, nei confronti della posizione Iva del quale è stata emessa la fattura originaria, successivamente costituisca in Italia una sede fissa di affari

Anche se la fattura è stata emessa nei confronti della posizione Iva del cessionario non residente, se quest’ultimo ha poi costituito in Italia una stabile organizzazione, il cedente può esercitare il diritto di rivalsa verso la stabile organizzazione che, a sua volta, può detrarre l’imposta nei termini indicati dall’articolo 60 del Dpr 633/1972 (principio di diritto n. 10/2019).