Articolo pubblicato su FiscoOggi (https://fiscooggi.it/)

Scadenzario

30 GIU 2021

Bollo virtuale - Rata bimestrale

Thumbnail

Coloro che sono autorizzati a corrispondere l’imposta di bollo in maniera virtuale devono provvedere al versamento della terza rata bimestrale dell'imposta relativa alla dichiarazione presentata entro il 1° febbraio 2021.

Anche poste italiane, le banche e gli istituti di credito autorizzati a emettere assegni bancari in forma libera devono effettuare il versamento della terza rata bimestrale dell'imposta di bollo assolta in modo virtuale dovuta sugli assegni bancari e postali e sui vaglia postali, in forma libera in circolazione. La rata deve essere versata mediante integrazione della rata bimestrale liquidata dall'ufficio dell'Agenzia delle entrate sulla dichiarazione presentata entro il 1° febbraio 2021.

Il versamento va effettuato con modello F24 con modalità telematiche, direttamente (utilizzando i servizi “F24 web” o “F24 online” dell’Agenzia delle Eetrate, attraverso i canali telematici Fisconline o Entratel oppure ricorrendo, tranne nel caso di modello F24 a saldo zero, ai servizi di internet banking messi a disposizione da banche, poste italiane e Agenti della riscossione convenzionati con l'Agenzia delle entrate) oppure tramite intermediario abilitato. Deve essere indicato il codice tributo 2505.