Articolo pubblicato su FiscoOggi (https://fiscooggi.it/)

Scadenzario

2 MAR 2020

Bollo virtuale - Rata bimestrale

Thumbnail

Coloro che sono autorizzati a corrispondere l’imposta di bollo in maniera virtuale devono provvedere al versamento della prima rata bimestrale dell'imposta relativa alla dichiarazione presentata entro il 31 gennaio 2020.

Anche le banche e gli istituti di credito autorizzati a emettere assegni circolari devono effettuare il versamento della prima rata bimestrale dell'imposta di bollo assolta in modo vituale dovuta sugli assegni bancari e postali, in forma libera in circolazione. La rata deve essere versata mediante integrazione della rata bimestrale liquidata dall'ufficio dell'Agenzia delle entrate sulla dichiarazione presentata entro il 31 gennaio 2020.

Il versamento va effettuato utilizzando il modello F24 con modalità telematiche, direttamente oppure tramite intermediario (nel caso di utilizzo di crediti in compensazione di cui alla risoluzione n. 110/2019, oppure in caso di modello F24 a saldo zero, il modello F24 deve essere presentato esclusivamente utilizzando i servizi “F24 web” o “F24 online” dell’Agenzia delle entrate, attraverso i canali telematici Fisconline o Entratel; negli altri casi, il modello F24 può essere presentato anche mediante i servizi di internet banking messi a disposizione da banche, Poste Italiane e altri prestatori di servizi di pagamento convenzionati con l'Agenzia delle Entrate). Deve essere indicato il codice tributo 2505.