Articolo pubblicato su FiscoOggi (https://fiscooggi.it/)

Scadenzario

1 OTT 2019

Contratti di affitto - Imposta registro

Thumbnail

I titolari di contratti di locazione e affitto devono versare l’imposta di registro relativa a contratti nuovi o rinnovati tacitamente con decorrenza dal 1° settembre 2019. In caso di registrazione telematica, il pagamento è contestuale alla registrazione. La scadenza non riguarda i contratti di locazione abitativa per i quali si è scelto il regime della  "cedolare secca".
Il versamento va effettuato, tramite il modello "F24 versamenti con elementi identificativi" (F24 Elide). I titolari di partita Iva devono pagare necessariamente con modalità telematiche; i non titolari di partita Iva possono pagare con modalità telematiche oppure presso banche, agenzie postali, agenti della riscossione, utilizzando i seguenti codici tributo:

  • 1500    locazione e affitto di beni immobili - Imposta di registro per prima registrazione
  • 1501    locazione e affitto di beni immobili - Imposta di registro per annualità successive
  • 1502    locazione e affitto di beni immobili - Imposta di registro per cessioni di contratto
  • 1503    locazione e affitto di beni immobili - Imposta di registro per risoluzione del contratto
  • 1504    locazione e affitto di beni immobili - Imposta di registro per proroghe del contratto
  • 1505    locazione e affitto di beni immobili - Imposta di bollo
  • 1506    locazione e affitto di beni immobili – Tributi speciali e compensi
  • 1507    locazione e affitto di beni immobili – Sanzioni da ravvedimento per tardiva prima registrazione
  • 1508    locazione e affitto di beni immobili – Interessi da ravvedimento per tardiva prima registrazione
  • 1509    locazione e affitto di beni immobili – Sanzioni da ravvedimento per tardivo versamento di annualità e adempimenti successivi
  • 1510    locazione e affitto di beni immobili – Interessi da ravvedimento per tardivo versamento di annualità e adempimenti successivi.