Articolo pubblicato su FiscoOggi (https://fiscooggi.it/)

Scadenzario

1 LUG 2019

Contribuenti "non telematici" - Adempimenti

Thumbnail

Le persone fisiche non tenute alla presentazione telematica della dichiarazione dei redditi consegnano presso un ufficio postale il modello cartaceo Redditi PF 2019 e la scheda con la scelta per la destinazione dell'otto, del cinque e del due per mille dell'Irpef.

I contribuenti che presentano la dichiarazione dei redditi in modalità cartacea possono regolarizzare i versamenti 2018 non effettuati o effettuati in misura insufficiente (ravvedimento annuale). Oltre all'imposta vanno pagati gli interessi legali e la sanzione ridotta a un ottavo del minimo. I non titolari di partita Iva possono presentare l'F24 per qualunque importo, senza utilizzo di crediti in compensazione, in forma cartacea presso gli sportelli degli intermediari della riscossione convenzionati con l’Agenzia delle entrate; in caso di compensazioni, devono utilizzare le modalità telematiche e, qualora il saldo finale sia pari a zero, esclusivamente i servizi dell'Agenzia.
Questi i codici tributo da indicare:

  • 8901    sanzione pecuniaria Irpef
  • 1989    interessi sul ravvedimento - Irpef
  • 8902    sanzione pecuniaria addizionale regionale all'Irpef
  • 1994    interessi sul ravvedimento - Addizionale regionale all'Irpef
  • 8926    sanzione addizionale comunale all'Irpef
  • 1998    interessi sul ravvedimento - Addizionale comunale all'Irpef.


Inoltre, gli eredi delle persone decedute nel 2018 o entro il 28 febbraio 2019 devono provvedere alla presentazione, in formato cartaceo presso gli uffici postali, della dichiarazione dei redditi del contribuente deceduto e della scheda con la scelta dell'otto, del cinque e del due per mille.