Articolo pubblicato su FiscoOggi (https://fiscooggi.it/)

Scadenzario

30 SET 2019

Riallineamento - Imposta sostitutiva

Thumbnail

I contribuenti che hanno deciso di riallineare i valori civilistici ai valori fiscali dei beni indicati nel quadro EC - che esercitano attività per le quali sono stati approvati gli indici sintetici di affidabilità (Isa) - devono provvedere al versamento della rata dell'imposta sostitutiva dell'Irpef, dell'Ires e dell'Irap sulle deduzioni extracontabili. Il versamento va effettuato utilizzando il modello F24 con modalità telematiche, direttamente oppure tramite intermediario abilitato, in cui deve essere riportato il codice tributo:

  • 1123    imposta sostitutiva per il recupero a tassazione dell'eccedenza dedotta ai sensi art. 109, c. 4, lett. b) del Tuir - art. 1, c. 48, legge 244/07.

N.B.: Il pagamento, va effettuato obbligatoriamente in tre rate annuali; sulla seconda e sulla terza sono dovuti gli interessi nella misura del 2,5% annuo.

Le società aderenti al consolidato fiscale o al regime di trasparenza fiscale - che esercitano attività per le quali sono stati approvati gli indici sintetici di affidabilità (Isa) - che hanno deciso di riallineare i valori civilistici ai valori fiscali devono provvedere al versamento dell'imposta sostitutiva dell'Ires, senza alcuna maggiorazione. Il versamento va effettuato utilizzando il modello F24 telematico, indicando il codice tributo:

  • 1125   imposta sostitutiva per il riallineamento delle differenze tra valori civili e fiscali degli elementi patrimoniali delle società aderenti al consolidato nazionale, al consolidato mondiale e al regime di trasparenza fiscale previsto, rispettivamente, dagli artt. 128, 141 e 115, c. 11, del Tuir - art. 1, c. 49, legge 244/07


I soggetti Ires con periodo d'imposta coincidente con l'anno solare che applicano gli Ias/Ifrs (art. 15 Dl n. 185/2008) e optano per il riallineamento delle divergenze - che esercitano attività per le quali non sono stati approvati gli indici sintetici di affidabilità (Isa) - devono versare in un'unica soluzione, senza alcuna maggiorazione, tramite modello F24 telematico, le imposte individuate dai seguenti codici tributo:

  • 1817   imposta a seguito del riallineamento totale delle divergenze Ias/Ifrs (art. 15, c. 4, Dl n. 185/2008)
  • 1818   imposta sostitutiva a seguito del riallineamento parziale delle divergenze Ias/Ifrs - (art. 15, c. 5, Dl n. 185/2008)
  • 1819   imposta sostitutiva sulle divergenze dall'applicazione dei principi contabili internazionali (art. 15, c. 3, lett. b), Dl n. 185/2008) - Divergenze Ias/Ifrs (art. 13, commi 5 e 6, Dlgs n. 38/2005)
  • 1820   imposta sostitutiva sulle divergenze dall'applicazione dei principi contabili internazionali (art. 15, c. 3, lett. b), Dl n. 185/2008) - Divergenze Ias/Ifrs (art. 13, c. 2, Dlgs n. 38/2005).