Articolo pubblicato su FiscoOggi (https://fiscooggi.it/)

Scadenzario

30 NOV 2020

Versamenti da dichiarazioni – Acconto 2020

Thumbnail

I contribuenti tenuti a effettuare i versamenti risultanti dalle dichiarazioni dei redditi annuali delle persone fisiche, delle società di persone e degli enti a essi equiparati nonché dell'Irap (Modelli 730/2020, Redditi PF 2020, Redditi SP 2020 e Irap 2020), devono pagare la seconda o unica rata di acconto Irpef e Irap relativo all'anno 2020, ad eccezione degli operatori economici (Comunicato stampa Mef del 27 novembre 2020) per i quali la scadenza è prorogata al 10 dicembre 2020.

N,B.: La scadenza è prorogata al 30 aprile 2021 per i soggetti indicati all'articolo 98, comma 1, del Dl n. 104/2020 che abbiano subito una diminuzione del fatturato o dei corrispettivi di almeno il 33 % nel primo semestre dell’anno 2020 rispetto allo stesso periodo dell’anno precedente.

Il versamento va effettuato tramite il modello F24 con modalità telematiche, direttamente (utilizzando i servizi “F24 web” o “F24 online” dell’Agenzia delle Entrate, attraverso i canali telematici Fisconline o Entratel oppure attraverso l'home banking del proprio istituto di credito) oppure tramite intermediario abilitato. I non titolari di partita IVA potranno effettuare il versamento con modello F24 cartaceo presso Banche, Poste Italiane e agenti della riscossione purché non utilizzino crediti tributari o contributivi in compensazione,  oppure quando devono pagare F24 precompilati dall’ente impositore
Questi i codici tributo da indicare:

  • 4034    Irpef acconto - seconda rata o acconto in unica soluzione
  • 3813    Irap acconto - seconda rata o acconto in unica soluzione
  • 4004    addizionale all’Irpef - art. 31, c. 3, d.l.185/2008 ("tassa etica") – acconto seconda rata o in unica soluzione
  • 1794    imposta sostitutiva sul regime fiscale di vantaggio per l’imprenditoria giovanile e lavoratori in mobilità - acconto seconda rata o in unica soluzione
  • 1791   imposta sostitutiva sul regime forfetario - acconto seconda rata o in unica soluzione – art. 1, c. 64, legge 190/2014
  • 1855   imposta sostitutiva Irpef e addizionali regionali e comunali sui compensi per lezioni private e ripetizioni - acconto seconda rata o in unica soluzione
  • 4045     imposta sul valore degli immobili situati all’estero, a qualsiasi uso destinato dalle persone fisiche residenti nel territorio dello Stato – acconto seconda rata o acconto in unica soluzione
  • 4046     imposta sul valore degli immobili situati all'estero, a qualsiasi uso destinati dalle persone fisiche residenti nel territorio dello Stato - acconto
  • 4048     imposta sul valore delle attività finanziarie detenute all’estero dalle persone fisiche residenti nel territorio dello Stato - acconto seconda rata o acconto in unica soluzione.

I soggetti Ires tenuti al versamento delle imposte risultanti dalle dichiarazioni Redditi SC 2020 e Irap 2020, con periodo d'imposta coincidente con l'anno solare, che approvano il bilancio entro 120 giorni dalla chiusura dell'esercizio, devono pagare la seconda o unica rata di acconto Ires (e relative addizionali e maggiorazione) e Irap relativo all'anno 2020. Nell’F24 vanno indicati i seguenti codici tributo:

  • 2002    Ires - acconto seconda rata o acconto in unica soluzione
  • 3813    Irap acconto - seconda rata o acconto in unica soluzione
  • 2005    addizionale Ires - art. 31, c. 3, d.l. 185/2008 ("tassa etica") - acconto seconda rata o in unica soluzione
  • 2014    addizionale Ires 4% settore petrolifero e gas - art. 3, c. 2, legge 7/2009 - acconto seconda rata o in unica soluzione
  • 2042    addizionale Ires per gli intermediari finanziari - acconto seconda rata o in unica soluzione
  • 2019    maggiorazione Ires - acconto seconda rata o in unica soluzione (per le società che si qualificano "di comodo").