Articolo pubblicato su FiscoOggi (https://fiscooggi.it/)

Scadenzario

16 OTT 2020

Versamenti sospesi per emergenza Covid 19

Thumbnail

I lavoratori autonomi, liberi professionisti titolari di partita Iva, iscritti o non iscritti in albi professionali, gli imprenditori, gli artigiani e commercianti, gli agenti e rappresentanti di commercio, le società di persone e  soggetti equiparati, le società di capitali e enti commerciali, gli enti che non svolgono attività commerciali devono provvedere ai versamenti relativi a Iva, imposta di registro, imposta di bollo e ritenute, versamento seconda rata, sospesi a causa dell'emergenza Covid 19 secondo una delle seguenti modalità:

  • per intero entro la data odierna
  • per intero in massimo quattro rate mensili di pari imprto a partire dalla data odierna
  • per il 50% in un'unica soluzione entro la data odierna o, in alternativa, in massimo quattro rate mensili di pari importo a partire dalla data odierna
  • per il restante 50% in una o più rate mensili di pari importo (massimo 24) con scadenza dal 16 gennaio 2021.

Il versamento va effettuato utilizzando il modello F24 con modalità telematiche, direttamente (utilizzando i servizi “F24 web” o “F24 online” dell’Agenzia delle entrate, attraverso i canali telematici Fisconline o Entratel oppure ricorrendo, tranne nel caso di modello F24 a saldo zero, ai servizi di internet banking messi a disposizione da banche, poste italiane e Agenti della riscossione convenzionati con l'Agenzia delle Entrate) oppure tramite intermediario abilitato.